Conferma la tua età

Confermi di avere almeno 18 anni?

Confermo
Confermo

February 24, 2022

Prosecco: la bollicina italiana a prova di Covid

Una delle bollicine più in voga del momento è sicuramente il Prosecco. Dall’happy hour, alle cene romantiche, ai pranzi veloci è sempre il compagno perfetto.

Nonostante la pandemia, il 2021 è stato un anno “col botto” per il mondo del Prosecco. Noi di Tenuta San Giorgio siamo orgogliosi di farne parte, e vogliamo condividere con voi il successo incredibile che questo prodotto del nostro territorio sta riscontrando nel mondo.

Numeri da record

Nel 2021 la denominazione trevigiana Prosecco Doc ha segnato numeri da record, arrivando a sfondare il tetto di 627,5 milioni di bottiglie prodotte.

Se già il 2020 aveva chiuso il bilancio in positivo, l’anno appena trascorso ha segnato addirittura una crescita del + 25,4% sul precedente, quando era stato raggiunto il mezzo miliardo di bottiglie.

Un vero successo che sta acquisendo sempre più importanza anche presso i mercati esteri, dove nei primi trimestri del 2021 l’export ha segnato un +30%.

E il rosé?

Il 2021 non solo è stato un anno particolarmente proficuo per il classico Prosecco Doc, ma è stato il primo anno di vita del Prosecco Rosé!

Diamo dunque uno sguardo alle sue performance.

Un’interessante analisi de Il Corriere Vinicolo del 2 novembre 2020 faceva un primo forecast di 50 milioni di bottiglie di bollicine rosa per il 2021. Numeri da capogiro per una Doc al suo primo anno di vita. Ma non dimentichiamoci che stiamo parlando di Prosecco: una garanzia riconosciuta e amata in tutto il mondo! E non solo le previsioni si sono avverate, ma sono state ampiamente superate. Il totale annuo di bottiglie infatti ha raggiunto quasi 72 milioni, incidendo per oltre l’11% sulla produzione totale della Doc Prosecco.

Un successo poderoso che fa presagire quanto l’introduzione di questa varietà di Prosecco sia stata un altro colpo da Italian Genio.